Le partnership tra profit e non profit sono una realtà che sta generando grandi impatti positivi nel nostro paese.

Il convegno “Conviene! Come dar vita a collaborazioni vincenti tra imprese profit e non profit” organizzato a Milano da CSR Oggi e Altis presso l’Università Cattolica ha affrontato il tema della riforma del terzo settore, tuttora in via di attuazione, e dello sviluppo di collaborazioni virtuose e efficaci tra profit e non profit in ottica di generazione di valore condiviso.
Se la riforma ha contribuito alla diffusione di queste iniziative queste vivono ormai di “vita propria”, superando con la pratica i tempi legislativi e diventando una delle forme di innovazione sociale più potenti.

Le esperienze di collaborazione esposte da 5 coppie di “partner” hanno evidenziato che l’input è stato e deve essere strategico: è la centralità della persona che porta l’impresa a relazionarsi con il terzo settore. La partnership conviene: l’impresa diventa più utile e valorizza il proprio ruolo nel progresso sociale, la non profit può realizzare la propria attività focalizzando le risorse su obiettivi.

La collaborazione è di fatto un nuovo modello di sviluppo, favorisce l’innovazione e mette a sistema le risorse in un meccanismo di scambio e condivisione.
Nonostante le buone pratiche esistenti, imprese e terzo settore hanno ancora “compiti” da fare: le ONP devono farsi conoscere e proporsi come reali partner; le imprese devono lavorare sulla sensibilità e la cultura interna. Insieme devono impegnarsi nella progettazione e nella misurazione dell’impatto generato.